Cari amici,
Sono tornato a Montreal dopo potenti conferenze in India, dove ho predicato il mese scorso. Voglio ringraziare tutti i nostri parterner e amici per le loro preghiere e il loro sostegno.

Screen Shot 2015-05-07 at 2.09.12 PM

Tuttavia, in questo post, vorrei continuare ad insegnarvi sul favore divino di Dio. Prima di continuare, vorrei  ricordarvi questo: “Il più grande favore che possiamo avere è la grazia di vedere Sua faccia.”

Non possiamo capire il favore senza capire la misericordia

Se potessimo essere onesti con noi stessi, ci rendiamo conto che non siamo degni. Non preghiamo come dovremmo, abbiamo difficoltà di pregare per un’ora al giorno. Noi non adoriamo come dobbiamo, il tipo di lode che porta Dio a stare in piedi per il Suo popolo. La realtà è che noi falliamo spesso e non facciamo le cose che siamo tenuti a fare come si deve.

Allora, dobbiamo correggere la nostra maniera di pensare – Se il favore divino deve venire solo perché siamo degni non verrà. Verrà solo attraverso la Sua misericordia.

Avere accesso alle promesse di Dio e il Suo favore viene dalla nostra comprensione della misericordia. La Sua misericordia viene a coloro che cercano Sua faccia con umiltà.

Ecco un esempio in cui Dio ha mostrato la Sua misericordia per la guarigione di un uomo lebbroso. (Marco 1: 40-45).

Allora venne a Lui un lebbroso: lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi guarirmi!». Mosso a compassione, stese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, guarisci!». Subito la lebbra scomparve ed egli guarì. E, ammonendolo severamente, lo rimandò e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno, ma va’, presentati al sacerdote, e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha ordinato, a testimonianza per loro». Ma quegli, allontanatosi, cominciò a proclamare e a divulgare il fatto, al punto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma se ne stava fuori, in luoghi deserti, e venivano a lui da ogni parte.

In quei giorni, la lebbra era considerata una maledizione. Certamente, prima che l’uomo avesse ricevuto la sua guarigione, nessuno voleva associarsi a lui. Egli non aveva nemmeno l’accesso al prato di fronte a casa sua. Nessuno lo voleva. Ma corse alla presenza di Gesù.

Dio mostra misericordia ad una generazione che corre alla presenza di Gesù.

Dobbiamo anche chiederci quali sono i veri motivi del nostro cuore: Perché andiamo in chiesa?
Per soddisfare la nostra natura religiosa?
Forse perché ci dà la sensazione di essere buoni cristiani?
Forse perché se non andiamo ci sentiamo in colpa?
Oppure, è perché amiamo Gesù?

Se quest’ultimo motivo, è la tua motivazione, allora è necessario correre a Gesù ogni volta con una nuova sete. Corri a Lui con una fresca umiltà. Quando abbassiamo noi stessi nel nostro cuore e diventiamo umili nella nostra mente, sviluppiamo un’attesa disperata per il Signore.

Nel caso del lebbroso, Dio lo stava provando per vedere quanto fosse disperato per poter ottenere il Suo miracolo. Dio è ancora in attesa di vedere se Lo cerchiamo, per vedere se aspettiamo per sentire la Sua risposta sia che è un si o un no. Alcuni pregano fino a quando vedono un miracolo ma quando si rendono conto che Dio non risponde, finiscono per perdere la loro passione e la fiamma, e quindi lo scoraggiamento si stabilisce nei loro cuori.

Dio è alla ricerca di una chiesa che ha questo atteggiamento disperato per Lui. Noi siamo nulla e non meritiamo il Suo amore, ma se Lui vede che siamo disperati, Egli ci benedirà anche se non lo meritiamo.

La chiave per ricevere il favore e la misericordia del Signore

E molto semplice:
Il lebbroso si è esposto.

Non avrebbe dovuto apparire in pubblico, ma era pronto a esporre la sua vergogna nella presenza del Signore per ricevere la Sua misericordia. Sei pronto a piangere nella Sua presenza? AdoraLo come mai lo hai fatto prima. Perché? Perché sei nella presenza di un Dio che ti ama e può cambiare la tua vita.

C’è una cosa molto bella della Sua misericordia ed è che si rinnova ogni mattina. Coloro che possono averne accesso sono coloro che sono disperati e che non hanno vergogna.

Il Dio di misericordia è portato a oltrepassare le leggi del libro del Levitico.

In quei tempi, chiunque avesse toccato un lebbroso era considerato impuro ma avendo questi corso per trovarsi alla presenza di Gesù, portò Dio ad ignorare questa legge.

Non ci sono limiti a ciò che Dio può fare per uno che ama Gesù.

Qualunque sia il decreto del nemico contro la tua vita nel 2015, Dio nella Sua misericordia e il Suo favore cambierà le leggi per la tua causa, nel nome di Gesù!

Il passatempo preferito di Dio è quello di aiutare coloro che sono indifesi e che hanno fiducia in Lui al 100%.

Ti incoraggio di correre alla presenza di Dio! Prega questa semplice preghiera: “Signore dell’universo, non ho nessuno che può aiutarmi.” Credo che Dio si alzerà nella tua situazione, e che Egli avrà pietà per aiutarti.

Ecco ciò che la Bibbia dice in Isaia 60: Alzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce, la gloria del Signore brilla sopra di te.

Lascia i tuoi problemi da parte e mettiti in ginocchio, pronto a ricevere un tocco dal Signore.