[English Translation] [French Translation]

Screen Shot 2014-11-04 at 10.41.11 PM

E’ una vera gioia avere con noi in questa serie di 500#GTH, Sarah Jakes, mentre celebriamo più di 500 post e 1,5 milioni di visite. Sarah è stata una vera benedizione per la nostra comunità “Risveglio delle Nazioni”.

 

Come qualsiasi altra ragazza, Sarah Jakes sognava una vita piena di buoni propositi, gioia, amore, umorismo e una buona fortuna. Ma i suoi sogni cambiarono radicalmente quando rimase incinta all’età di 13 anni, un fatto forse ormai consueto, ma aggravato dal fatto che suo padre, il vescovo TD Jakes, era uno dei pastori più influenti di una mega-chiesa della nazione.

Sarah è una testimonianza di come Dio sia specializzato nel trasformare vite spezzate in capolavori! Se non avete ancora letto la sua storia, cercate il suo libro “Lost and Found” o, leggete l’altro nostro articolo su Sarah qui nel nostro blog.

     GLC 1: Qual’è la più importante lezione che hai imparato nel tuo cammino con Dio?

Sarah Jakes: Una delle lezioni più importanti che ho imparato nel mio cammino con Dio è quello di evitare di pianificare! Ho lasciato il mio cuore aperto in modo che Lui mi potesse formare. Mi sono impegnata a non essere mai in ansia per qualsiasi cosa.

Non c’è alcuna possibilità o condizione oltre lo scopo di Dio. Sono rimasta collegata con Lui e ho cercato la pace che viene dalla Sua guida divina.

            2. Qual è la chiave per superare le tentazioni?

Credo che come esseri umani, abbiamo tutti delle tentazioni che possono minacciare la nostra crescita spirituale. Il fatto di ricordare che la tentazione è solo una soddisfazione temporanea mi aiuta a dare priorità alla mia relazione con Dio piuttosto che cerrcare la felicità del momento. Penso che più vinciamo sulle tentazioni, più mostriamo a Dio che abbiamo la disciplina necessaria per essere benedetti.

Screen Shot 2014-11-04 at 10.52.42 PM

        3. Com’è il tuo tempo personale quotidiano con Dio?
Comincio la mia giornata in preghiera. Tuttavia, comunico con Dio durante tutta la giornata. Credo sinceramente di essere un’amica di Dio. Gli parlo davvero come parlo con qualsiasi altro amico. Condivido le mie paure, i miei momenti, e la gratitudine che provo per Lui durante tutto il giorno. Dobbiamo invitare la Sua presenza in ogni cosa che facciamo nella nostra vita e credo che questo invito cominci e deve essere sostenuto con la preghiera.

        4. Il tuo consiglio ai single

Cadete follemente innamorati in ogni aspetto della vostra vita, non solo di quella che vi appare buona. Se doveste fare una pubblicità falsa per attirare l’attenzione degli altri, dovreste invece riflettere sul mistero di chi siete.
Poi al suo tempo, Dio vi farà incontrare sul vostro percorso quella persona che Egli ha creato per voi.

        5. Cosa dovrebbe fare la Chiesa per vedere un risveglio oggi?

Penso che il risveglio ha già iniziato nella Chiesa. Ci sono molti leader che si sono impegnati a vedere il corpo di Cristo unito. Poi penso sia necessario portare la guarigione a diverse parti del corpo, e cominceremo a vedere il risveglio coprire il mondo come non è mai stato prima.
Dobbiamo rimanere aperti a nuovi modi che Dio può usare per raggiungere una varietà di persone.

        6. Condividere una lezione importante con i leader
Non permettere mai che la vostra immagine possa nascondere la vostra realtà.
Soddisfare le esigenze degli altri spesso può farvi sentire meglio attraverso le vostre proprie ferite.
Non abbiate paura di chiedere aiuto.
Non aver paura di prendere un momento per raccogliersi e riorganizzarsi nella realtà. I leader, i tuoi seguaci possono essere forti come la nave che li conduce.
Dobbiamo prendere il tempo di lasciare che la nostra forza possa essere rinnovata.

        7. Cosa vorresti che la nostra generazione possa imparare attraverso te? 
Spero che imparino a dare alle persone la libertà di essere loro stessi.
Spero che possano cominciare un movimento d’amore, di grazia, di compassione, così potremmo davvero dimostrare la potenza dell’amore di Dio.
Dobbiamo resistere alla tentazione di giudicare, anche quando ci sentiamo giudicati.

Non dobbiamo permettere che il dolore delle nostro passato possa farci male in modo permanente, a noi o altre persone

Screen Shot 2014-11-09 at 9.42.28 PM

Sono entusiasta di continuare a condividere il mio viaggio su una piattaforma multimediale. Attraverso i miei “webisodes” su SarahJakes.com, libri e show televisivi, condivido le lezioni che ho ricevute nel mio cammino con la speranza di ispirare molte persone.

Condividi con noi, come questo post ti abbia benedetto, qui su Facebook.