[English Translation] [French Translation] 

La profondità nel nostro cammino con Dio si realizza quando impariamo ad avere con lui una intimità.

Molti di noi abbiamo una relazione con Dio, ma non abbiamo intimità con Lui. Forse leggiamo le nostre Bibbie e andiamo in chiesa, ma tutto si ferma lì. Dio ci sta dicendo: “Voglio di più.”

Come credenti, dobbiamo riconoscere che è solo con la grazia di Dio che noi possiamo camminare vicino a Lui.

Ci sono tre diversi livelli nel nostro cammino con Dio:
1. Relazione
2. Comunione
3. Intimità

Screen Shot 2015-06-27 at 12.21.29 PM

Il livello della relazione è il primo livello in cui chiediamo al Signore Gesù di venire nei nostri cuori.

Iniziamo il nostro cammino con Dio passando del tempo in preghiera e in meditazione della Parola in modo consistente. Questi momenti di comunione ci porta in momenti più intensi nella presenza di Dio. A un certo punto, come tra gli esseri umani, anche qui, la conoscenza deve crescere da un livello di semplice amicizia ad un livello di vera amicizia. Tuttavia, non importa quanto il mio amico mia sia vicino, l’intimità che ho con mia moglie è una relazione molto più profonda.

Dobbiamo superare il livello dell’essere solo informati su Dio, a quello di conoscere Dio.

Dio ci ha creati per avere una gloriosa comunione con Lui, come quella che si vede nel libro della Genesi quando Dio creò Adamo ed Eva. Non li ha creati per vederli una volta di tanto in tanto. Desiderava una profonda comunione con loro. Ricordati di tutto ciò che è accaduto mentre erano coperti con la gloria di Dio. (Leggi Genesi 3)

Questa comunione con Dio ha provocato il desiderio del nemico si mettersi di mezzo. Ma grazie a Dio, che tutte le cose cooperano al bene di quelli che Lo amano. Dio il Padre ha mandato Gesù per restaurare quello che Adamo ed Eva avevano perso.

Come cristiani, dobbiamo andare ad un livello più profondo di della semplice lettura della Bibbia, diventare amico di Dio, e anche arrivare al livello in cui siamo uno con Lui. Essere uno con Lui significa d’essere sincronizzato con il Suo cuore e lo Spirito Santo.

E’ con la lettura della Parola di Dio che conosciamo il Suo pensiero ma l’essere seduti ai Suoi piedi ci fa conoscere il Suo cuore.

Una vera intimità con il Signore ci riporterà il paradiso sulla terra.

Il diavolo riconosce l’intimità

Il nemico non ha paura di un cristiano che va in chiesa, ma piuttosto di un cristiano che cammina con Dio. La vostra sola presenza sarà sufficiente a causare una reazione allergica al diavolo. La tua ombra potrà fare partire i demoni.

Il Signore vuole che siamo uno con Lui, come il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo sono uno. (Leggi Giovanni 17:21)

Ecco 3 cose che rallentano l’intimità con Dio:

Un cuore scoraggiato

Dobbiamo riconoscere che il nostro grande potere viene dal Signore. Leggi 2 Corinzi 4:7-10, “Ma noi abbiamo questo tesoro in vasi di terra, affinché l’eccellenza di questa potenza sia di Dio e non da noi. Noi siamo tribolati in ogni maniera, ma non ridotti all’estremo; perplessi, ma non disperati; perseguitati, ma non abbandonati; atterrati, ma non uccisi; portiamo sempre nel nostro corpo la morte di Gesù, perché anche la vita di Gesù si manifesti nel nostro corpo.”

Se osservate la gente che Dio usa o ha usato, vi renderete conto che naturalmente hanno l’aspetto di essere fragili, inutili e indegni. Lo Spirito Santo opera in modo diverso. Egli cerca la gente rotta e timida, coloro che non sono amati dagli altri, quelli che sono odiati e calunniati.

Lo Spirito Santo non è in cerca di credenti perfetti, è alla ricerca di credenti rotti che abbiano fiducia in Lui incondizionatamente. Il potere che possediamo non implica che noi non abbiamo problemi. Siamo fragili come vasi ma vasi che contengono grandi tesori.

Come credenti, dobbiamo abbracciare il nostro destino e anche il processo.

Ogni volta che siete scoraggiati, ricordate che questa è una strategia del nemico che si propone di farvi uscire dalla vostra intimità con Dio.

Notate, Dio non unge persone perfette.

Per capire questo principio, dobbiamo capire come Dio opera. Dio opera dall’interno verso l’esterno: spirito, anima e corpo.

Ecco qui. Il corpo è una sorta di coperchio. L’anima contiene le emozioni, la volontà, il cuore e i pensieri. Il nucleo è lo spirito che Dio ha creato in noi. La coscienza riposa nell’anima. Se la tua coscienza non è chiara, non puoi sentire la voce di Dio.

Siamo costantemente circondati da persone, il nemico le usa per scoraggiarci.  Il diavolo vuole impedire che il tuo spirito, che è il luogo più profondo, trabocchi i fiumi di acqua viva di Dio.

Inizialmente il nemico attaccherà il tuo corpo e poi, il secondo strato che è l’anima. E se riesce di colpire il cuore e la mente, il flusso dello spirito si spegne. Questa è la strategia che il nemico usa per impedire il funzionamento della tua mente, attaccando la tua anima e il tuo corpo.

Prega dunque: “Padre, dammi la grazia di rimanere concentrato, di tenere gli occhi su Gesù e sconfiggere gli attacchi che vengono contro la mia anima”.

Fai di questo la tua missione: Lascia che lo Spirito di Dio possa fluire attraverso di te. Non date la vostra sconfitta al nemico. Incontrerai sulla tua strada, persone insensibili per scoraggiarti. Il nemico userà delle persone che hanno accesso all’anima tua; la persona che ami molto, per esempio, un pastore che rispetti.

Dichiara questo: “Niente mi scoraggerà. Satana, tu non mi conquisterai. Sono più forte di questo. ”

Intimità con il mondo  

Chi vuole intimità con Dio deve rifiutare l’amicizia con il mondo. (Leggi Giacomo 4:4-5)

Quando sei un amico del mondo, fai quello che il mondo fa. Dio ci chiama ad essere diversi. Leggi 2 Corinzi 6:16-18, “E quale accordo c’è fra il tempio di Dio e gl’idoli? Poiché noi siamo il tempio dell’Iddio vivente, come disse Iddio: Io abiterò in mezzo a loro e camminerò fra loro; e sarò loro Dio, ed essi saranno mio popolo.Perciò uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d’immondo; ed io v’accoglierò, e vi sarò per Padre e voi mi sarete per figliuoli e per figliuole, dice il Signore onnipotente.”

Lo Spirito di Dio dentro di te è santo. OnoraLo con i tuoi rapporti, e ogni cosa che fai. Non importa dove sei caduto, rialzati e corri insieme a Lui.

Arroganza

Dio resiste agli arroganti. (Leggi Giacomo 4:6-10) A quelli che sono umili, Dio dà più grazia. Rimani fermo e resisti il diavolo. Riconosci che sei un peccatore. Mantieni il tuo cuore lontano da qualsiasi forma di auto-giustizia.

Rattristati sulla tua infedeltà e Lui ti aiuterà a superare le tue lotte.

Egli ti onorerà per quello e ti alzerà. Molti di noi siamo affamati, ma troppo orgogliosi per chiedere il pane.
Svuotati dei tuoi problemi e diventa ancora una volta affamato per la giustizia di Dio. La donna che ha lavato i piedi di Gesù era molto umile e a lei non importava quello che la gente pensasse di lei.

Dio è attratto da persone umili.

Ci vuole umiltà per dire: “Ho bisogno di te, Dio. Ho bisogno della Tua misericordia.” Sei pronto a dire: “Quello che so di Te adesso non è ancora niente. Ho bisogno di conoscerTi.”?

Corrigli dietro, popolo di Dio! Lui desidera che noi Lo conosciamo ancor più.

Che Dio ti benedica!